Mac Banner

Se vi fosse balenata in mente l’idea di compare un Mac e non ne avete mai avuto uno, oppure ne avete uno particolarmente datato, allora questo articolo potrebbe fare al caso vostro. Vi spiego quale Mac dovreste compare e perché!

Quali Mac sono disponibili all’acquisto?

C’è soltanto l’imbarazzo della scelta, in realtà tutto si base poi su una mera questione di soldi. Quanto siete disposti a sborsare? Lo volete portatile o fisso?

Tra i portatili sono disponibili all’acquisto: MacBook Air da 13″, MacBook Pro da 13″ e MacBook Pro da 16″.
Per quanto riguarda i modelli desktop la gamma è più ampia, con prezzi più o meno abbordabili a seconda del modello. Si parte con iMac, disponibile nelle varianti da 21,5″ o 27″, passando poi per iMac Pro disponibile nell’unica variante da 27″, continuando con il nuovissimo Mac Pro e terminando con l’economico Mac mini.

Tanti modelli non è vero?

Quale modello di Mac dovrei comprare?

Spesso chiedete all’amico smanettone o Apple fan, quale Mac potreste acquistare, il vostro budget e la vostra preferenza. Ma non specificate mai per cosa lo dovete utilizzare. Andiamo quindi per gradi. Proverò a elencare, dividendo in categorie, gli utenti e l’utilizzo che fanno o che farebbero del Mac:

Studenti:

Spesso per questioni di studio si tende ad acquistare, quando possibile, un Mac. Si sa che macOS è un sistema operativo più affidabile di Windows e questa è una delle ragioni per cui si preferisce spendere qualcosa in più per essere sicuri di non dover perdere dati a causa di un virus per esempio.

La scelta degli studenti è solitamente il MacBook Air, indubbiamente il modello della linea dei notebook, più economico.

A mio avviso questa categoria di utenti è quella più attiva, in movimento e che non necessita di avere un Mac fisso, iMac o Mac mini che sia. La portabilità dei MacBook, nello specifico dei MacBook Air grazie al loro peso, fa di questi notebook il compagno perfetto. Portarlo nello zaino all’università, in biblioteca, da un amico a studiare o semplicemente spostarlo da una stanza all’altra non è affatto un problema.

MacBook Air è quindi perfetto per navigare in internet, guardare serie tv, modificare documenti (quindi pacchetto Office con Word etc), email e tutte le funzionalità di base. Oserei dire che può andar bene anche per dei montaggi video basici, se vi dilettate nel tempo libero o per programmi di editing foto non troppo pesanti.

Professionisti:

La parola “professionisti” è piuttosto ampia, diciamo che mi rivolgo in particolare a quella fascia di utenti che abbraccia: economi, avvocati, business & management.

MacBook Air anche per loro una macchina molto più che performante nonostante facciano un lavoro da scrivania.

Molti però sono in movimento, tra ufficio e clienti, ecco perché penso che MacBook Air sia più che sufficiente a livello di prestazioni.

Se invece si preferisce avere un computer desktop allora si può optare per un iMac da 21.5″ configurazione base oppure, se si possiede giù un monitor si possono risparmiare qualche centinaia di euro per un Mac mini.

Sviluppatori:

Anche qui, la parola “sviluppatori” abbraccia un settore particolarmente ampio. Concentriamoci più su Web Developer, Javascript developer o frontend in generale.

Per loro le cose cambiano leggermente, consiglio l’acquisto di un MacBook Pro da 13″ entry-level ovvero modello base. Non è necessario avere processori potenti o un grosso ammontare di RAM per scrivere del codice su un editor di testo, ecco perché la mia opinione basata sull’esperienza mi porta a dire che il modello base di MacBook Pro è oggi la scelta perfetta per voi.

Sviluppatori di app per dispositivi Apple o Android:

Questa categoria necessita di un computer leggermente più potente del modello base di MacBook Pro da 13″.

Essendo necessario l’utilizzo di un IDE, Xcode o Visual Studio o simili, i quali richiedono RAM e CPU consiglio vivamente l’acquisto di un MacBook Pro 13″ con processore quad-core a 2,4GHz, con almeno 16GB di RAM.

8GB sono sufficienti, ma se non vi spaventa spendere qualche centinaio di euro in più per della RAM extra che torna sempre molto utile.

Perché ho scartato MacBook Pro da 13″ modello base? Scalda molto, le ventole sono sempre al massimo (sembra proprio un aeroplano) durante le fasi di building e spesso lagga per task pesanti.

Designers:

Un altra interessante categoria è quella dei designer, più che consigliato l’acquisto del modello di MacBook Pro da 16″ se si è in mobilità oppure iMac da 27″ se si pianifica di utilizzarlo sempre a casa o in ufficio.

La scelta del display da 16″ non è a caso e spesso si cerca un pannello leggermente più grande per poter far entrare tutti gli strumenti del caso. Non è di meno il modello da 13″, che per utilizzo di Photoshop, XD o Figma (ormai disponibili anche online) il processore regge abbastanza bene, nonostante le limitazioni del processore.

Quanto costano?

Stando a quanto riportato dal sito Apple:

  • MacBook Air -> da €1.279
  • MacBook Pro 13″ -> da €1.549
  • MacBook Pro 16″ -> da €2.799
  • iMac 21.5″ -> da €1.349
  • iMac 27″ -> da €2.199
  • Mac mini -> da €919

I prezzi si riducono notevolmente se siete degli studenti universitari. Potete appunto registrarvi al servizio Unidays per avere uno sconto anche di €339 durante l’acquisto di uno dei computer sopracitati.

E voi, in quale di queste categorie vi ritrovate? Fatecelo sapere tramite i commenti.

Advertise

TU COSA NE PENSI?