Alcune voci suggeriscono che Apple stia pianificando di lanciare un servizio di abbonamento per i giochi. Un report su Cheddar cita cinque fonti anonime che riferiscono la collaborazione di Apple con alcuni sviluppatori di giochi per far parte di un nuovo servizio in abbonamento simile a Netflix.

Come per la famosa piattaforma di video in streaming, gli utenti pagherebbero una tariffa fissa per l’accesso illimitato a una selezione di titoli. Ulteriori dettagli come prezzi o disponibilità non sono ancora stati indicati.

Il maggiore incasso di Apple su App Store è derivato dall’acquisto dei giochi; titoli quasi esclusivamente freemium che possono essere scaricati gratuitamente, con acquisti in-app che possono essere acquistati come una valuta indipendente. Il modello freemium non si traduce realmente in un servizio di abbonamento mensile.

Un servizio di abbonamento ai giochi potrebbe potenzialmente aprire nuove vie di guadagno per titoli di giochi più seri. Le CPU e le GPU installate negli ultimi modelli di iPad Pro e iPhone sono più che in grado di competere con le console domestiche come il Nintendo Switch. In occasione dell’evento iPad Pro dello scorso autunno, Apple ha paragonato la potenza dell’A12X a una Xbox One.

Attualmente Game Center, il servizio di gioco esistente di Apple, è in gran parte abbandonato. L’applicazione Game Center è stata rimossa da in iOS 10. Il team esecutivo di Apple ha ampiamente indicato che i servizi sono al centro dei futuri piani di Apple.

Dal punto di vista finanziario, Apple ha dichiarato che raddoppierà i ricavi dei servizi per il 2016 entro il 2020, ed è sulla buona strada per raggiungere tale obiettivo.

Advertise

TU COSA NE PENSI?