Negli ultimi tempi, Apple ha aumentato le sue attenzioni nel settore della salute e alla privacy degli utenti. Un nuovo rapporto di NPR si concentra su questi due elementi, con Tim Cook che definisce la privacy una “parte fondamentale” dei dati sulla salute.

Intervistato da NPR, Cook afferma che Apple ha evitato di acquisire i dati personali degli utenti a scopi pubblicitari. Questo, secondo lui, è uno dei motivi principali per cui gli utenti si fidano di Apple e sono disposti a utilizzare le applicazioni sulla Salute e le relative funzionalità:

“La gente guarderà a questa scelta dell’azienda e sentirà che possono fidarsi di Apple”, dice. “Questa è una parte fondamentale quando si parla di dati sulla salute degli utenti”.

Il CEO sottolinea inoltre che la posizione pubblica di Apple sulla privacy non è semplicemente rivolta al marketing:

“Non guardiamo alla privacy degli utenti in termini di vantaggi”, dice. “La realtà è che voglio avere a che fare con persone che hanno i miei dati sulla salute di cui mi fido profondamente”.

La scorsa settimana, un report ha rivelato che alcune delle popolari applicazioni per la salute di terze parti su iOS inviavano i dati degli utenti personali a Facebook. NPR dichiara che ha informato gli sviluppatori che devono modificare questa pratica o che devono rimuovere le applicazioni dall’App Store.

Per quanto riguarda Apple invece le dichiarazioni di Cupertino sono che l’iPhone mantiene i dati al sicuro. “Questi dati non vengono salvati/inviati nel cloud”.

“I dati risiedono solo sul dispositivo dell’utente, crittografati ed accessibili solo con il permesso dell’utente.” Le cartelle cliniche sono inoltre soggette alle rigide leggi federali sulla privacy.

Advertise

TU COSA NE PENSI?