Una delle notizie più eclatanti di ieri è stata proprio la presentazione dell’Apple Card, la quale non sarà per prima disponibile al di fuori degli Stati Uniti. La nuova carta di credito sarà integrata nel Wallet di iPhone e offrirà 2-3% di cashback su ogni transazione effettuata con Apple Pay.

Il CEO di Goldman Sachs, Richard Gnodde, ha riferito alla CNBC di stare vagliando alcune opportunità al fine di porta l’Apple Card al di fuori degli States, ma non ha offerto maggiori dettagli.

Apple Card sarà disponibile negli US da quest’estate, presumiamo che durante la WWDC l’azienda di Cupertino lancerà ufficialmente il servizio insieme a un nuovo aggiornamento software per l’introduzione della stessa.

“With that product (Apple Card) we are going to start in the U.S. but over time, absolutely, we will be thinking of international opportunities for it,” Richard Gnodde, CEO Goldman Sachs International, told CNBC’s Elizabeth Schulze Tuesday.

Gnodde è fiducioso che il nuovo servizio farà il botto, con un adesione non indifferente.

“We will launch it through the summer and we do think it will catch on quickly,” Gnodde added.

Come spiegato ieri, la carta offrirà il 3% di cashback su acquisti effettuati con Apple, sia prodotti che servizi. Inoltre il 2% sarà applicato su ogni acquisto effettuato con Apple Pay. La carta non avrà alcun costo, mentre gli interessi potranno variare tra il 13% e il 24% in base al proprio tasso.

Apple Card sarà in prima istanza disponibile soltanto come carta digitale, l’azienda di Cupertino vuole che gli utenti inizino a pagare i beni o servizi contactless via Apple Pay.

Inoltre, la compagnia pianifica di rilasciare una carta fisica che potete strisciare nei negozi che non supportano Apple Pay. La carta sarà realizzata in titanio e non avrà alcun numero scritto, soltanto nome e cognome. Ogni strisciata vi farà guadagnare l’1% dell’importo speso.

Io non vedo l’ora e voi? Fatecelo sapere tramite i commenti

Advertise

TU COSA NE PENSI?