Il secondo servizio presentato oggi è Apple Card, nello specifico un servizio di accompagnamento ad Apple Pay. Apple Card è una carta di credito virtuale o fisica, basta aprire il proprio conto per avere Apple Card direttamente nell’app Wallet. Niente carta di credito plastificata, è possibile richiederne una particolare in titanio! 

L’app Wallet è stata ridisegnata per garantire alcune fondamentali informazioni riguardanti le spese (entrate/uscite) registrate con Apple Card.

Inoltre, grazie al Machine Learning sarà possibile vedere con esattezza i nomi dei posti in cui la transazione è stata effettuata.

In più, grazie al redesign dell’app Wallet sarà possibile tenere traccia di tutte le spese con colori diversi in base alla categoria.

Più soldi si spendono tramite Apple Card, più riceveremo dei “Daily Cash” ovvero un premio per aver utilizzato il nuovo servizio Apple. Ogni acquisto riceveremo il 2% della spesa, sia pagando tramite Apple Watch che tramite iPhone.

Mentre acquistando un servizio Apple o pagando in Apple Store riceveremo il 3% indietro.

Apple Card non avrà alcun costo di attivazione o mensile.

Tutto ciò è stato possibile grazie alla partnership tra Apple e Goldman Sachs e Master Card.

La sicurezza è totalmente gestita da iPhone e ogni pagamento viene gestito dal secure enclave e autenticato tramite Face ID o Touch ID.

Apple inoltre, non gestirà i nostri dati, quindi non saprà cosa abbiamo comprato, dove e quanto abbiamo speso. Tutti questi dati non sono gestiti da server Apple ma bensì dal dispositivo stesso.

Inoltre è stata presentata la Apple Card fisica in titanio non dispone di alcun numero stampato sopra, né CVV, né altro dato. Soltanto il vostro nome e cognome.

Apple Card sarà disponibile da quest’estate e soltanto negli Stati Uniti.

Advertise