Nel test annuale, condotto da Gene Munster, nel quale vengono confrontati gli assistenti vocali: Google Assistant, Siri e Alexa risulterebbe che Siri avrebbe risposto all’83% delle domande in modo corretto, battendo Alexa ma non Google Assistant.

Munster avrebbe effettuato, per ogni assistente digitale, 800 domande durante il test e risulterebbe che Alexa avrebbe risposto correttamente al 79.8% delle domande, mentre Google Assistant al 92.9%.

Paragonato all’anno scorso, Siri sarebbe notevolmente migliorata. Nel test condotto a Luglio del 2018, Siri avrebbe risposto correttamente al 79% delle domande. Alexa invece l’anno scorso avrebbe raggiunto soltanto il 61% e Google Assistant l’86%.

Le domande si sono basate su cinque categorie:

  • Locale – Dov’è la caffetteria più vicina?
  • Commercio – Ordinami dei fogli di carta
  • Navigazione – Come posso arrivare alla fermata più vicina?
  • Informazioni – Quale banda suona stanotte?
  • Comandi – Ricordami di chiamare Mario alle 2

Siri nelle categorie Comandi, locale e navigazione avrebbe risposto meglio dei suoi concorrenti, mentre nelle informazioni e nel commercio avrebbe perso punti. Se volete provare a divertirvi un po’ ecco una bella lista di cose da chiedere a Siri che riceveranno sicure risposte simpatiche.

Insomma, non ci rimane altro che aspettare e vedere fino a che livello i nostri assistenti vocali riusciranno a spingersi e se potrebbero diventare degli “amici virtuali” a tutti gli effetti.

Advertise

TU COSA NE PENSI?