Pare proprio che la nuova linea di iPhone del 2019 sarebbero dotati di modem Intel piuttosto che Qualcomm e PCMag avrebbe confermato la notizia. In realtà ci si aspettava che Apple avrebbe adottato i chip Intel in un futuro imminente, dopo l’acquisizione del compartimento modem della suddetta azienda per $1 miliardo, ma non ci aspettavamo fosse così imminente.

PCMag afferma che i chip Intel hanno un menù di configurazione rete dati totalmente differente da quello Qualcomm ed è proprio così che il blog ha notato il cambiamento di chip nei nuovi iPhone.

We figured this out because the field test menus on Intel-based and Qualcomm-based iPhones have different menu items, and the menu items have stayed consistent through the generations. (I checked on models from the 6s generation up to the XR.)

According to Apple, there is one model of each of the iPhone 11, 11 Pro, and 11 Pro Max sold in the US. With one of each device in hand, I went to the field test mode and found that it had an Intel layout.

La schermata chiamata “Field Test” non specifica quale modem Intel sia stato adottato da Apple, ma PCMag è sicura che sia il modello XMM 7660, l’ultimo chip prodotto da Intel prima dell’acquisizione da parte di Apple.

Inoltre, secondo l’azienda di Cupertino i nuovi iPhone sarebbero più veloci del 20% in rete cellulare rispetto ai modelli dell’anno scorso. iPhone 11 però sarà più lento di iPhone 11 Pro in quanto è dotato di soltanto 2×2 antenne MIMO contro le 4×4 MIMO di iPhone 11 Pro.

La ragione per cui Apple avrebbe equipaggiato i nuovi iPhone di modem Intel sarebbe legata alla recente battaglia legale con Qualcomm, terminata con un accordo qualche mese fa.

Nonostante ciò, l’azienda di Cupertino pianifica di utilizzare i chip Qualcomm negli iPhone del 2020 i quali dovrebbero supportare la rete 5G. Parallelamente Apple lavora con la sua divisione Intel per nuovi chip che verranno impiegati nel 2021 e diventare del tutto indipendente da Qualcomm.

Advertise

TU COSA NE PENSI?