Parecchi rumors hanno affermato che i nuovi iPhone sarebbero stati dotati di una nuova funzionalità, in stile Samsung, in grado di condividere la carica via wireless con altri dispositivi con standard Qi. Durante l’evento Apple non ne ha fatto menzione, ma secondo quanto riportato da Sonny Dickson, la funzionalità sarebbe stata implementata ma disabilitata via software.

Una fonte attendibile avrebbe informato il noto leakster che iPhone 11 e iPhone 11 Pro sono dotati di una funzionalità hardware per la ricarica wireless bilaterale.

Quindi, se questo fosse vero, Apple avrebbe disabilitato la funzionalità via software a causa di alcune imperfezioni che potrebbero però essere risolte con un aggiornamento firmware.

Second Ming-Chi Kuo, l’azienda di Cupertino avrebbe accantonato la ricarica bilaterale in quanto non avrebbe soddisfatto gli standard Apple.

La ricarica bilaterale permetterebbe di ricaricare un altro dispositivo, come uno smartphone dotato di ricarica wireless o le nuove AirPods, appoggiandolo nel retro dei nuovi iPhone.

Non vediamo l’ora di aspettare iFixit per sapere se effettivamente iPhone 11 e iPhone 11 Pro sono dotati della suddetta funzionalità. Come sempre gli smontaggi dei prodotti Apple ci svelano alcune delle novità viste in modo microscopico.

E voi, cosa ne pensate? Se l’hardware fosse effettivamente implementato sui nuovi dispositivi, Apple lo abiliterà con un aggiornamento software? Fatecelo sapere tramite i commenti.

Advertise

TU COSA NE PENSI?