Se non avete tempo di leggere le notizie quotidiane sul mondo Apple, allora questo articolo farà per voi. Un riassunto delle migliori, a mio avviso, 5 notizie Apple della settimana. L’articolo riepilogativo sarà disponibile ogni Sabato e include news di tutte le categorie: iPhone, iPad, Apple Watch, Mac, Apple TV e chi più ne ha più ne metta.

API Apple-Google contro il COVID-19 disponibili dal 28 Aprile:

Tim Cook in una recente intervista avrebbe confermato che, le nuove API create da Apple e Google saranno disponibili in beta dal 28 Aprile e potranno essere utilizzate soltanto da aziende pubbliche nel campo della sanità.
Se volete saperne di più potete dare un occhiata all’articolo completo. 

iPhone SE è internamente quasi uguale a iPhone 8:

Un nuovo video smontaggio di iPhone SE 2020 ha rivelato che, non solo esternamente ma anche internamente il cellulare è quasi identico a iPhone 8.
Al di là delle similitudini, il nuovo iPhone SE è dotato di chip A13 Bionic con 3GB di RAM, quindi molto più potente di iPhone 8.
Se volete saperne di più potete dare un occhiata all’articolo completo.

Nuovo bug legato ai caratteri Sindhi causa il crash dei dispositivi iOS:

Ci risiamo, a distanza di alcuni anni si è ripresentato il bug che manderebbe in crash i dispositivi iOS. Nello specifico la combinazione di caratteri può essere inviata tramite i social media, whatsapp o SMS e causerebbe non pochi problemi.
Se volete saperne di più potete dare un occhiata all‘articolo completo.

Produzione di massa della terza generazione di AirPods sta per iniziare:

Secondo l’affidabilissimo analista Ming-Chi Kuo, la terza generazione di AirPods arriverà quest’anno e Apple avvierà la produzione di massa già dalla fine di Giugno. Secondo le indiscrezioni le nuove cuffie utilizzeranno lo stesso system-in-package (SiP) che è stato utilizzato per la produzione delle AirPods Pro.
Se volete saperne di più potete dare un occhiata all’articolo completo.

Porsche presenta una nuova radio con CarPlay per i modelli vintage dal 1960 in poi:

Come potete immaginare, mangianastri e dischi sono ormai obsoleti, ecco perché Porsche si è adoperata nella realizzazione di una radio dotata di CarPlay e che può essere montata nella plance dei modelli vintage del 1960 in poi.
Secondo quanto riportato da Porsche, le radio sono disponibili per i modelli Europei al prezzo di 1350 per il modello 1 DIN, mentre per il modello 2 DIN il prezzo sale a 1520.
Se volete saperne di più potete dare un occhiata all’articolo completo. 

Advertise

TU COSA NE PENSI?