E’ passata qualche ora dalla fine dell’attesissima Worldwide Developers Conference di Apple a San Francisco e le novità presentate sono numerosissime per quanto riguarda la nuova versione del sistema operativo desktop made in Cupertino, pronta al lancio nelle prossime settimane.

Con oltre 250 nuove funzionalità, OS X Lion viene presentato al grande pubblico in tutta la sua complessità di funzionamento ma con il grande pregio che ha sempre contraddistinto i sistemi operativi Apple fin dalla loro nascita: la semplicità di utilizzo.

Ripercorriamo i punti salienti della presentazione andata in scena a San Francisco. In prima battuta quello che è salta all’occhio è indubbiamente il prezzo: con 23.99 euro sarà possibile a luglio acquistare OS X Lion direttamente dal Mac App Store. Aggiornare il proprio Mac non è mai stato così semplice.

23.99 euro

Con il nuovo Multi-Touch l’interazione con il Mac diventa più intuitiva ed immediata, rendendo notevolmente più fluida e realistica la risposta del sistema: l’effetto elastico, lo zoom di pagine ed immagini, con la possibilità di sfogliare le app a tutto schermo ne sono la prova.

Multi-Touch

OS X Lion darà la possibilità di vedere le applicazione in modalità tutto schermo, sfruttando ogni pixel del display, tenendo anche aperte più app a tutto schermo contemporaneamente, insieme a finestre di dimensioni standard.

modalità tutto schermo

Mission Control è la nuova funzionalità che mette insieme a tutto schermo le app, Dashboard, Exposè e Spaces in un unica visione d’insieme del Mac: con un semplice gesto è possibile zoomare all’indietro la Scrivania per passare ad una vera e propria plancia di comando del computer.

Mission Control

Launchpad è il nuovo centro di comando full-screen per gestire tutte le app sul Mac: cliccando sulla sua icona nel dock, le finestre aperte vengono sostituite da una visualizzazione a schermo pieno di tutte le applicazioni. Si possono organizzare in cartelle come su iOS e appena si scarica una applicazione nuova dal Mac App Store, questa comparirà automaticamente su Launchpad pronta per essere utilizzata.

Launchpad

Tra le nuove funzionalità di cui disporrà OS X Lion, da notare anche il Salvataggio Automatico e le Versioni: grazie alle quali chiunque abbia mai perso ore e ore di duro lavoro per essersi dimenticato di premere un paio di tasti dormirà sogni tranquilli con il nuovo sistema operativo Desktop per il proprio Mac.

Salvataggio Automatico e le Versioni

Con AirDrop sarà possibile condividere file con le persone attorno a sé, trasferendoli in wireless senza utilizzare una rete Wi-Fi e senza configurazioni o impostazioni speciali. E’ sufficiente cliccare sull’icona AirDrop nella barra laterale del Finder ed il Mac rileverà automaticamente altri utenti entro un raggio di quasi 10 metri: basterà trascinare il file sul nome di una persona per condividerlo, ed una volta accettato da questa, sarà trasferito nella sua cartella Download.

Questa è una prima panoramica generale delle novità più in vista attese con OS X Lion, che vanno ad arricchire le solide fondamenta UNIX con le quali il sistema operativo Desktop della Mela è nato fin dagli albori.

Advertise

TU COSA NE PENSI?