Le linee guida imposte da Apple ai developer sono assai severe, è cosa nota, ma Mozilla non ci sta e ha deciso così di rinunciare ad essere presente su iPhone e iPad con il suo celebre browser Firefox.

Avrebbe dovuto scendere a compromessi e abbandonare tutte le sue peculiarità, sviluppando un surrogato depotenziato di Safari basato unicamente sulle abilità base di un browser messe a disposizione da Apple (UIWebView) attraverso le API accessibili agli sviluppatori per iOS, escludendo però le capacità del suo motore Javascript Nitro. In altre parole, Firefox non sarebbe mai stato in grado di eguagliare le prestazioni di Safari, danneggiando non poco la loro immagine.

Jay Sullivan, vicepresidente con delega al prodotto di Mozilla, ha dichiarato che non ha alcun interesse a investire tempo e denaro nello sviluppo di un prodotto con tali limitazioni, e che quindi Firefox resterà su Android (e, prossimamente, su Firefox OS). A meno che Apple non cambi le regole del suo marketplace…

Voi cosa ne pensate?

Advertise

TU COSA NE PENSI?