touch-id-apple

Tanti rumors ne hanno parlato, alla fine oggi se ne è avuta conferma alla presentazione ufficiale di Cupertino: il nuovo iPhone 5s è “protetto” dal sistema di riconoscimento delle impronte digitali, ribattezzato Touch ID dalla casa della mela. Qualche giorno fa abbiamo pubblicato questo articolo in cui parlavamo di questa tecnologia esprimendo alcuni nostri dubbi sul tipo di livello di protezione.

Ad ogni modo l’imminente disponibilità del nuovo gioiellino di Apple (qui la gallery, qui le specifiche tecniche) porterà con se questa tecnologia che affiancherà la classica password.

 

La descrizione ufficiale di Apple sul sistema Touch ID è questa:
Quante volte al giorno controlli il tuo iPhone? Decine e decine, forse anche di più. E inserire ogni volta il codice di accesso ti fa perdere del tempo. Eppure lo fai, per essere sicuro che nessun altro possa usare il tuo iPhone. Ma con iPhone 5s, utilizzare il tuo telefono è più veloce, facile e anche un po’ futuristico. Perché adesso c’è Touch ID, il nuovo sensore di identità a impronte digitali.
Metti il dito sul tasto Home, e l’iPhone si sblocca: non serve altro. È un modo estremamente comodo e sicuro per accedere al tuo telefono. Con la tua impronta autorizzi anche gli acquisti su iTunes Store, App Store e iBooks Store, senza dover inserire la password. E il Touch ID è in grado di leggere a 360°, perciò non importa se tieni l’iPhone in orizzontale, in verticale o come capita: riconosce comunque la tua impronta e capisce chi sei. E dato che con Touch ID puoi registrare più impronte, riconoscerà anche quelle delle persone di cui ti fidi.

Di seguito una galleria di immagini sulle parti che compongono il Touch ID e più sotto il video ufficiale del suo funzionamento.

 

Touch-ID-09

Touch-ID-08

Touch-ID-07

Touch-ID-06

Touch-ID-05

Touch-ID-04

Touch-ID-03

Touch-ID-02

Touch-ID-01

 

Advertise

TU COSA NE PENSI?